Chiusura contratto

L’intestatario del contratto per richiedere la cessazione della fornitura idrica, con conseguente rimozione del contatore ed addebito dei consumi registrati fino al momento dell’effettiva interruzione dell’erogazione, deve compilare l’apposito modello (mod. MD 4-3_38) ed inoltrarlo con una delle seguenti modalità:

  1. Presso gli sportelli di Via Bergamo snc ad Ardea (RM) aperti al pubblico dal lunedì al giovedì dalle ore 9:30 alle ore 12:30 ed il lunedì dalle ore 14:00 alle ore 16:00;
  2. Tramite posta all’indirizzo: Via Bergamo snc – 00040 Ardea (RM);
  3. Tramite e-mail alla casella di posta elettronica: segreteria@idricaspa.it;
  4. Tramite PEC all’ indirizzo: idricaspa@pec.idricaspa.com;
  5. Tramite fax al numero: 06/9133078

Una volta ricevuta la richiesta di cessazione, gli operatori di Idric@ S.p.A. fisseranno con il cliente un appuntamento per procedere alla rimozione del contatore.

Nei casi in cui il misuratore sia posizionato in un luogo non accessibile al gestore, l’utente finale deve garantirvi l’accesso e fornire il nominativo e il numero telefonico del referente per l’appuntamento.

L’utente con la richiesta di disdetta dichiara di :

  • accettare che la lettura del contatore da parte dell’operatore al momento della rimozione e/o chiusura nel caso in cui non fosse presente al momento dell’intervento;
  • impegnarsi ad agevolare le operazioni di distacco, consapevole di essere responsabile dell’utenza e dei relativi consumi fino all’avvenuto distacco e si impegna, altresì a versare alla società Idric@ S.p.A. i corrispettivi del SII (Servizio Idrico Integrato) fino alla data dell’esecuzione del distacco;
  • essere consapevole che la richiesta di distacco avrà seguito ad avvenuto saldo delle bollette insolute

 

Il contratto si intende cessato dal momento in cui avviene l’operazione di rimozione del contatore.

 

Il costo della pratica di disdetta è di Euro 20,00 (Iva compresa) da corrispondere presso gli uffici della società Idric@ S.p.A. con pagamento in contanti, pagobancomat, bancoposta.

Per le richieste presentate a mezzo posta, e-mail, PEC e fax, è necessario effettuare tale versamento tramite bonifico intestato alla società Idric@ S.p.A.  –  IBAN IT29Q0306903207100000019736, ed inviarne ricevuta con CRO onde evitare l’impossibilità da parte della Concessionaria di evadere la richiesta, indicando nella causale il nominativo del richiedente intestatario, l’oggetto della richiesta, il numero di utenza da chiudere.

L’utente è inoltre tenuto a fornire un recapito per la ricezione dell’ultima bolletta, la quale conterrà:

  • il conguaglio dei consumi (farà fede la lettura del contatore rilevata al momento della rimozione);
  • la restituzione dei corrispettivi del SII a titolo di deposito cauzionale.

Successivamente la Idrica provvederà al rilevamento della lettura di chiusura ed alla rimozione del contatore.

All’intestatario del contratto sarà addebitato l’equivalente del consumo registrato fino alla lettura secondo l’articolazione tariffaria approvata.
Alla cessazione del contratto, la Idrica provvederà a defalcare da deposito versato a garanzia, il consumo rilevato, che verrà calcolato nella fatturazione immediatamente successiva al distacco dell’utenza.