Voltura

La voltura consiste nella variazione di titolarità della fornitura idrica in caso di cessione dell’immobile a persone diverse da quella a cui l’utenza è intestata. Contestualmente il contratto del precedente intestatario verrà risolto.

Si può procedere alla voltura se sussistono tali condizioni:

  1. L’utenza deve essere attiva (il misuratore deve essere installato);
  2. L’utenza non deve avere morosità;
  3. Il richiedente deve avere titolo per potersi intestare il contratto (proprietario, locatario, ecc.) e non avere morosità su altre utenze.

La richiesta può essere inoltrata per un’unica unità abitativa con contratto ad uso domestico e per le utenze commerciali (persona giuridica).

Per volturare un contratto di fornitura, il cliente compilando l’apposito modello (mod. MD 4-3/9_2) per “richiesta voltura per persone giuridiche”.

può inoltrarlo nelle seguenti modalità:

  1. Presso gli sportelli di Via Bergamo snc ad Ardea (RM) aperti al pubblico dal lunedì al giovedì dalle ore 9:30 alle ore 12:30 ed il lunedì dalle ore 14:00 alle ore 16:00;
  2. Tramite posta all’indirizzo: Via Bergamo snc – 00040 Ardea (RM);
  3. Tramite e-mail alla casella di posta elettronica: segreteria@idricaspa.it;
  4. Tramite PEC all’ indirizzo: idricaspa@pec.idricaspa.com;
  5. Tramite fax al numero: 06/9133078

A corredo della pratica l’utente dovrà presentare:

Se persona giuridica:
  • Copia del permesso a costruire dell’immobile per il quale si richiede l’utenza
e/o
  • Copia eventuale richiesta di condono edilizio ai sensi della Legge 47/85 e s.m.i., documentata dalla copia del versamento effettuato a titolo di oblazione
  • Atto di proprietà regolarmente registrato
e/o
  • Attestazione di avvenuta stipula, indicando gli estremi catastali e della concessione edilizia
  • Contratto d’affitto regolarmente registrato
  • Certificato CCIAA non anteriore di sei mesi
  • Codice Fiscale e Partita IVA
  • Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità del Legale Rappresentante
  • Fotocopia codice fiscale del Legale Rappresentante
 

Note: Contestualmente alla richiesta di voltura è obbligatoria la presentazione della domanda di autorizzazione allo scarico delle acque reflue industriali / assimilabili alle domestiche (“domanda autorizzazione scarico assimilato domestico/industriale” mod. MD 4-5/11) seguendo le    procedure visibili sul sito web della Idric@ S.p.A.(vedere sezione Allaccio nuova Utenza o Riattivazione utenza).

 

NOTA: In caso di morosità di utenze per cui si richiede voltura/subentro, a meno che non venga dimostrata dal richiedente l’estraneità al debito o che lo stesso venga saldato, la   Concessionaria sarà impossibilitata ad evadere la richiesta.

Congiuntamente alla presentazione della documentazione di cui sopra, va corrisposta la metà del deposito cauzionale (la quota restante verrà addebitata in due rate nelle successive bollette utili) secondo i contributi previsti dall’articolazione tariffaria in vigore:

Uso Commerciale:

  • Euro 24,17 per uso idrico commerciale (per utenze ubicate in zone sprovviste di pubblica fognatura);
  • Euro 60,28 per uso idrico integrato domestico (per utenze ubicate in zone provviste di pubblica fognatura).

A corredo della documentazione il richiedente dovrà fornire n. 1 marca da bollo da Euro 16,00 da sommare alle spese di cui sopra (resta inteso l’obbligo di presentare la domanda di autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura di acque reflue industriali/assimilabili alla domestiche, seguendo le procedure previste dal mod. MD 4-5/11)

 

Modalità di pagamento della Voltura:

Per le richieste presentate a mezzo posta, e-mail, PEC e fax, è necessario effettuare il pagamento della Marca da Bollo da Euro 16,00 e Metà del Deposito Cauzionale in base all’Uso richiesto tramite bonifico intestato alla società Idric@ S.p.A. – IBAN IT29Q0306903207100000019736, ed inviarne ricevuta con CRO onde evitare l’impossibilità da parte della Concessionaria di evadere la richiesta, indicando nella causale il nominativo del richiedente, l’oggetto della richiesta, il numero di utenza da volturare e l’attuale intestatario.

Nota: Per poter procedere con il subentro in qualità di erede ed insistano sullo stesso immobile più eredi, allegare alla richiesta di subentro la dichiarazione (“modulo delega eredi” mod. MD 4-3_37) nella quale il richiedente venga autorizzato dagli eredi stessi ad intestarsi l’utenza oggetto della richiesta, allegando copia del documento di riconoscimento di ogni erede.

In caso di separazione/divorzio il richiedente deve essere legalmente separato o divorziato e assegnatario della casa coniugale, residente e convivente nell’immobile fino alla separazione/divorzio (allegando la sentenza del tribunale)

 

N.B. Nel caso tutte le operazioni necessarie alla voltura vengano effettuate da una terza persona, la stessa deve munirsi di delega da parte dell’avente titolo (mod. MD 4-3/37) allegando un documento di riconoscimento in corso di validità ed il codice fiscale.